L’ARCIVESCOVO ANGELO BAGNASCO INCONTRA GLI ORATORI DELLA JUNIOR TIM CUP

10-03-2014

Che emozione! Nonostante i molti impegni che caratterizzano l’agenda del nostro Cardinale, sabato 8 Marzo l’Arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco ha incontrato una delegazione di ragazzi provenienti dagli oratori che partecipano alla “Junior TIM Cup – Il calcio negli oratori”, il torneo di calcio a 7 under 14 giunto anche nel capoluogo ligure nel vivo della sua seconda edizione grazie alla organizzazione del CSI – Centro Sportivo Italiano.

La consegna da parte della Presidenza Nazionale CSI del Discobolo d'oro - massimo riconoscimento del CSI, ha inteso testimoniare sia l'affetto dei ragazzi, una cinquantina quelli presenti in rappresentanza delle 29 Parrocchie coinvolte, sia il senso d'appartenenza alla Diocesi che il vincitore della fase locale rappresenterà alle finali di Roma nel mese di Maggio. Appuntamento che coinvolgerà le quindici vincitrici delle fasi locali, ciascuna in rappresentanza di una città che ospita il massimo campionato, anche nella serata allo stadio Olimpico per la finale di Coppa Italia.

L'affettuoso saluto del Cardinale si è concentrato sull'auspicio che dall'esperienza sportiva si traggano i migliori insegnamenti dello stare insieme nel rispetto delle regole. Ad accogliere l’invito, dirigenti e atleti di Parrocchie e oratori di mezza Genova, tra le quali Santa Sabina di San Fruttuoso, Don Bosco di Quarto e Sampierdarena, San Bartolomeo Certosa, Santa Maria delle Vigne, SS. Sacramento e S.Antonino. Tutte realtà che si ritroveranno, oltre che sui campi da gioco, sui pullman che il 7 giugno prossimo partiranno alla volta di Roma per l’incontro con Papa Francesco con il mondo dello sport, organizzato proprio dal Centro Sportivo Italiano.

Uno scambio di sorrisi che ha emozionato sia il Cardinale sia i ragazzi e le loro famiglie, anch’esse presenti, dando un significato ancora più speciale a questo “campionato italiano degli oratori” che ha mostrato così il lato pastorale e forse più intimo dello sport. Quello vero.

 

Cecilia Roccatagliata